Il superfood che abbassa colesterolo e…

il mais viola ANTIOSSIDANTE 3 volte più potente dei mirtilli!

Conosciamo il Maiz Morado! L’impero Inca, lo sappiamo, non è finito molto bene: ma chissà che non sarebbe giunto fino a noi se non avesse incontrato sul suo cammino i conquistadores spagnoli. La carta della longevità di sicuro la possedevano, ed era un alimento totalmente sconosciuto agli europei, ma anche a molte altre civiltà precolombiane: il segreto degli Inca si chiama Maiz Morado.

Una pannocchia dal color viola, ricchissima di proprietà benefiche ed una vera e propria bomba di ANTIOSSIDANTI.

È più comune vederlo nelle regioni dell’America centrale e meridionale, principalmente in paesi come Perù, Ecuador, Bolivia, Colombia, Argentina e Messico. In altre regioni è conosciuto come mais nero.

Vediamo i benefici

Il mais viola contiene 4-5 volte più antociani dei mirtilli (cianidina-3-b-glucosio dal grande potere antiossidante). Non solo, è ricco anche di polifenoli: una combinazione che lo rende il cibo con il maggior potere antiossidante tra tutti i cereali e la frutta. Il che vuol dire protezione dai radicali liberi, dalle malattie cardiovascolari e dal colesterolo, ma anche un antinfiammatorio e un valido aiuto nella rigenerazione dei tessuti, nella formazione del collagene e nella regolazione della pressione sanguigna. Inoltre, il mais viola è ricco di minerali come magnesio, potassio e fosforo e di vitamine del gruppo B.

Per capirne a cifre quanto sia performante, vi riporto di seguito alcuni dati. Il contenuto medio di antociani del mais viola fresco è di 16,4 mg/grammo, secondo uno studio condotto dall’Università del Texas, questo valore supera di gran lunga quello dei mirtilli freschi. Confrontiamone i dati relativi agli antociani del mais viola con quello di altri alimenti:

  • Uva rossa: 888 mg
  • Lampone blu: 589 mg
  • Mirtilli: 558 mg
  • Ciliegie: 350 mg
  • Acai: 320 mg
  • Bacche di Marion: 317 mg
  • Mais viola: 1680 mg

Oltre al contenuto di antociani, la sua composizione nutrizionale comprende tra il 7 e il 13% di proteine, circa il 3-4% di grassi, tra il 60-80% di amido e il 10% di zucchero. Fornisce inoltre fosforo, ferro, beta-carotene (precursore della vitamina A), vitamina B2 e B3 e vitamina C. Inoltre, spicca la sua ricchezza di fibre.

  • Contiene proteine, grassi e la percentuale più alta è l’amido.
  • Contiene moltissime vitamine e minerali essenziali come ferro, fosforo, niacina e antociani, quest’ultimo è una delle sue proprietà principali e quelle che apportano i maggiori benefici alla salute umana.
  • Contiene anche fitonutrienti.

Contiene un buon rapporto di micronutrienti per numero di calorie. Riduce la formazione di tessuto adiposo. Previene obesità e diabete ed è un grande alleato nelle diete dimagranti.

Gli antociani sono presenti nei chicchi, aiutano il sistema circolatorio e prevenendo le malattie cardiovascolari, perché stimolano la circolazione sanguigna e proteggono i vasi sanguigni da un possibile deterioramento ossidativo. Prevengono l’invecchiamento precoce.

Hanno inoltre dimostrato di avere un potente effetto antinfiammatorio.

Aiuta la rigenerazione dei tessuti e la formazione del collagene, essendo benefico per la salute della pelle.

Aiuta a controllare e ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e a mantenere bassa la pressione sanguigna.

Se utilizzato negli alimenti, aiuta il nostro corpo a sintetizzare gli acidi grassi, il che è molto favorevole per le persone con diabete e per le persone che soffrono di obesità.

Oggetto ancora di studi approfonditi, sembra che possa prevenire e curare il cancro al colon.

Esiste un antica ricetta arrivata fin qui di una bevanda potentissima, che è rimasta invariata nei secoli e sono felice di averla recuperata e portata qui per condividerla con voi. Ecco la ricetta tradizionale della chicha morada.

La ricetta degli Inca: la chicha morada

Ingredienti

  • 500 gr di mais viola (maiz morado)
  • 3 lt d’acqua
  • 1 ananas, solo la buccia
  • 2 limoni, solo il succo
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 stecca di cannella
  • 8 chiodi di garofano
  • 4 mele, le bucce
  • 2 mele cotogne

Fate bollire il mais sgranato nell’acqua per almeno 45 minuti, assieme alle bucce di ananas, mela, cannella, chiodi di garofano e mela cotogna intera. Quando i chicchi iniziano ad aprirsi spegnete il fuoco, lasciate raffreddare e poi scolate il tutto con un colino. Una volta freddo aggiungete lo zucchero e il succo di limone. Servite la bevanda aggiungendovi la mela tagliata a pezzetti.

In Italia la reperibilità di questo prodotto fresco è un po’ difficile, lo si può trovare in polvere come farina, per la preparazione del pane, oppure in bevanda già pronta. Esistono capsule in commercio naturali da assumere come integratori NON SOSTITUTIV DI UNA DIETA.

Se desiderate altre info, scrivete pure nei commenti o mandatemi una mail! Se vi fa piacere seguiteci sul canale YouTube e si Instagram!

6 pensieri riguardo “Il superfood che abbassa colesterolo e…

Rispondi a Alessia Sartorati Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: