Sua Maestà il Tartufo!

una fonte di benefici racchiusi in uno scrigno di sapore!

Buon Sabato, finalmente nella scaletta degli articoli sono giunta a quello che se potessi mangerei 7su7, so che sul tartufo o lo ami o lo odi, io sto dalla parte di coloro che lo AMANO! Ma scopriamo assieme che cos’è e soprattutto…QUANTO BENE FA!

Innanzitutto, non so quante persone lo sanno ma il tartufo fa parte di un genere di fungo che fa nascere il proprio frutto sotto terra. Ed è ovviamente facente parte del genere tuber. La cosa incredibile è che la magia di questa nascita avviene in perfetta simbiosi solo con alcuni alberi, soprattutto la Quercia ed il Leccio.

La magia non finisce qui, il tartufo da sotto la terra emana un forte profumo che è il suo unico mezzo per richiamare a se uomini e animali affinché venga raccolto!

Può raggiungere quotazioni altissime, fuori dalla portata dei comuni consumatori (fino a più di 3000€ al kg per le specie pregiate), non a caso è chiamato “il diamante della cucina”: è ufficialmente considerato il cibo più caro al mondo.

La Cina è il più grande produttore di funghi e tartufi al mondo con 7.797.929 tonnellate di volume di produzione all’anno. L’Italia è seconda con 683.620 tonnellate di produzione annuale. Ma il primato della qualità è tutto italiano, infatti, a differenza della Cina che somma funghi ed il famoso tubero, l’Italia è il primo Paese per produzione e consumo di soli tartufi al Mondo. Nella nostra penisola si raccolgono ben 9 specie di tartufo commestibili.

Prendendo in considerazione il tartufo nero pregiato, ovvero il tuber melanosporum, possiamo dire con certezza che la città più famosa per la raccolta e la vendita del tartufo nero è Norcia, in Umbria. Tant’è che il tartufo nero pregiato è conosciuto anche con il nome di tartufo nero di Norcia.

Ovviamente impiegato nelle più pregiate e ricercate cucine internazionali, qui in Italia abbiamo la fortuna di averlo nella nostra tradizione culinaria da sempre, per cui possiamo gustarcelo un po’ ovunque. Oltre a Norcia, ricordiamo Alba ma se ne raccolgono anche nel sottobosco dei Colli Euganei nel Padovano. Insomma nella miriadi di meraviglie che il nostro territorio ci regala, c’è anche l’eccellenza di Sua Maestà il tartufo.

Lo si abbina a moltissimi piatti, personalmente lo metterei pure nel caffè ma detto questo andiamo a conoscere la parte altamente benefica di questo tubero.

Benefici del Tartufo

Ha una buona concentrazione di Vitamina C che lo rende un forte antiossidante proprio grazie alla sua vasta gamma di olii ma si limita a questo, mentre per quanto concerne i minerali, stiamo parlando di un ventaglio non indifferente.

 Il tartufo, nelle sue diverse specie, favorisce la digestione e grazie alla sua vasta gamma di olii, come visto sopra, ha effetti fortemente elasticizzanti per i tessuti.

E’ un’ottima fonte di magnesio e calcio, a basso contenuto di grassi ed ha un altissimo contenuto proteico, molto più alto di quello della carne, visto la poca acqua che contiene, e parliamo di proteine nobili, di ottima qualità.

Ottimo per conservare la vista in salute.

Secondo alcune leggende o voci, al tartufo sono attribuite proprietà afrodisiache: pare che in esso sono contenute diverse sostanze come gli acidi grassi comuni ad altri alimenti considerati afrodisiaci.

Ma non è tutto, studi un più accurati hanno dimostrato che le sostanze contenute in alcune specie di tartufo sono in grado di contrastare alcune forme tumorali grazie al forte potere antiossidante.

Pare siano in grado di abbassare il livello di citotossicità di alcune sostanze cancerogene e prevenire l’ossidazione del ferro. Inoltre, inducano la produzione di un ormone importante nella prevenzione del carcinoma al cervello e del tumore al seno.

Pare che l’olio di tartufo, quello vero, sia un ottimo rimedio in tal senso: se ne possono trovare delle versioni meno costose prodotte coi tartufi delle zone desertiche mediterranee come in Marocco, sebbene quello prodotto con tartufi italiani e francesi rimanga il migliore.

I migliori tartufi del mondo provengono dall’Italia, seguita dalla Francia: Piemonte, Umbria, Toscana, Campania guidano la liste delle regioni più ricche.

Con questo è tutto, ci ritroviamo nel prossimo articolo! Scrivete un commento e mettete mi piace nel caso abbiate apprezzato l’articolo!.

Grazie

Una opinione su "Sua Maestà il Tartufo!"

  1. Un prodotto dalle mille qualità, 😀. Leggendo il tuo articolo ho imparato una cosa nuova: che il tartufo aiuta a conservare la vista in salute. Pensavo che solo le carote fossero un importante aiuto per la vista ma a quanto pare anche il tartufo ha queste proprietà, 🙂.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: