VERRUCHE? rimedi naturali

quali piante possono venire in vostro soccorso

Buon Giovedì, oggi trattiamo l’argomento “verruca”, solitamente eliminata con azoto liquido che la brucia o con il laser. Oggi invece, vedremo cosa c’è di naturale in grado di eliminarle senza ricorrere a metodi dolorosi.

Partiamo con “che cos’è una verruca”

Le verruche sono lesioni della pelle causate dal contatto tra la superficie cutanea e un virus della famiglia del Papilloma Virus Umano (HPV). In genere il virus prolifera in luoghi molto frequentati come docce, palestre e piscine, dove il clima è caldo e umido.

I rimedi naturali

Iniziamo dall’aglio, l’antibatterico per eccellenza. come usarlo? Applicare un cataplasma (Impasto curativo costituito da farmaci mescolati con una sostanza inerte, da applicarsi sulla cute; pop., impiastro.) di aglio schiacciato sulla verruca e mantenerlo fermamente con un bendaggio o un cerotto (brucia la pelle, attenzione). Ripetere l’operazione ogni giorno fino a scomparsa della verruca.

Aloe Vera, sappiamo quanto sia poliedrica, ha moltissime applicazioni, in questo caso serve proprio per combattere le fastidiose verruche. Come? Prendete il gel di aloe fresco e applicatelo direttamente alla verruca. Si chiama “gel” la parte carnosa traslucida che si ottiene sbucciando le foglie della pianta di aloe di almeno 3 anni.

Latte di fico, cogliere un fico non ancora giunto a piena maturazione così da far fuoriuscire un liquido spesso e biancastro dalle proprietà corrosive. Applicatelo tutti i giorni sulle verruche fino a totale scomparsa delle stesse.

Limone e Tuia, prendete un limone biologico, usate la buccia, tritatela e lasciatela macerare per 2 giorni in aceto bianco. Prima di coricarvi, mettete un po’ della buccia macerata sulla verruca con un bendaggio fatto con garza e un calzino sopra. Al risveglio, togliete la benda e lavate e asciugate la verruca, dopodiché versate alcune gocce di tintura madre di tuia (Thuja L.) su un batuffolo di cotone e applicatelo sulla verruca fissandolo nuovamente con una garza sterilizzata, e tenetela tutto il giorno.
Ripetete questi passaggi finché il problema non sarà sparito.

Calcedonia, si utilizzano le radici finemente tritate e macerate al fresco in aceto di mele per una settimana e mezzo. Il preparato dovrà essere applicato 3/4 volte al giorno sulla verruca con un pennellino e poi lasciato asciugare fino a scomparsa totale della stessa. La miscela si conserva per lungo tempo in frigo. Potrete anche acquistare in farmacia od erboristeria la tintura di Celidonia.

Salice, in epoca medievale si usava corteccia del salice bianco per curare le verruche. Applicate una foglia di salice 3 volte al giorno sulla verruca ponendo attenzione nel proteggere la pelle sana intorno alla verruca. Fare così fino a totale risoluzione.

Anche per oggi è tutto, se desiderate ricevere informazioni su qualcosa di specifico, scrivetelo nei commenti o mandatemi una email, potete anche contattarmi in instagram.

Buona giornata a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: