RITMO CIRCADIANO

DI COSA SI TRATTA E L’IMPORTANZA CHE HA

Buona Domenica, oggi come anticipato i giorni scorsi conosciamo il ritmo circadiano, che in cronobiologia e in cronopsicologia, è un ritmo caratterizzato da un periodo di circa 24 ore.

“Circadiano”, termine coniato da Franz Halberg, viene dal latino circa diem e significa appunto “intorno al giorno”.

Si pensa che i ritmi circadiani si siano originati nelle protocellule, con lo scopo di proteggere la replicazione del DNA dall’alta radiazione ultravioletta durante il giorno. Come risultato, la replicazione avveniva al buio. Il fungo Neurospora, che esiste ancora oggi, contiene questo meccanismo regolatore.

I ritmi circadiani sono importanti per determinare i modelli di sonno e veglia di tutti gli animali, inclusi gli esseri umani e sono collegati al ciclo luce-buio.

Vi sono chiari modelli dell’attività cerebrale, di produzione di ormoni, di rigenerazione cellulare e altre attività biologiche collegate a questo ciclo giornaliero.

Praticamente tutto il funzionamento del nostro corpo è influenzato da questi cicli che riguardano la pressione arteriosa, la resistenza alla fatica, il tono muscolare, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, il funzionamento renale, alcune funzioni endocrine ecc.

In sintesi si tratta del nostro orologio biologico e coinvolge vari organi

la luce diurna regola la maggior parte delle dinamiche biologiche interne, messe in movimento dei geni “clock” (orologio) che producono una proteina responsabile a sua volta dei geni che presiedono alle diverse funzioni vitali dallo stimolo della fame al sonno.

L’epifisi o ghiandola pineale, ha un ruolo fondamentale si trova situata alla base del cranio, produce la melatonina, l’ormone che regola il ritmo circadiano dell’organismo.

La sua secrezione è strettamente legata alla luce: lo stimolo luminoso viene trasmesso all’epifisi che inibisce la produzione di melatonina; il buio, viceversa, ne stimola il rilascio, favorendo il sonno.

Nell’arco della giornata, ogni organo raggiunge il proprio picco di massima attività in una fase precisa a cui corrisponde specularmente una fase di riposo. Ciascun organo segue un proprio tempo e da informazioni agli organi vicini: in questo caso si parla di orologi “periferici” legati all’orologio biologico centrale o masterclock, situato nell’ipotalamo.

Studi recenti hanno messo in luce come gli organi sappiano “che ora è”: in particolare, l’Università della California in collaborazione con l’Istituto di ricerca in biomedicina di Barcellona, ha messo in luce come il fegato sia in grado di rispondere agli stimoli luce/buio, preparandosi a digerire all’ora di pranzo e cena, convertendo il glucosio in energia.

Stiamo percorrendo una strada attraverso noi stessi, dalla spiritualità ai meccanismi del nostro corpo, incredibile, stiamo conoscendoci più nel profondo, questo perché penso, personalmente, sia giusto rendersi davvero conto di quanto perfetto sia l’essere umano allo stato basilare, un meccanismo incredibile purtoppo spesso utilizzato male.

Vi mettereste alla guida di una Ferrari mantenendola in 2° marcia per paura di…?

Approfondire la conoscenza di sé fa vedere tutto con occhi diversi.

Vi auguro buona Domenica, vi abbraccio energetico!

11 pensieri riguardo “RITMO CIRCADIANO

  1. Le fotografie verdi le trovo inquietanti, molto interessante, invece, il resto dello scritto. Anche io penso che il mio corpo sappia già che ore sono e anche in quale stagione ci troviamo. Ogni anno lo aspetto nel periodo di Natale con la sua fiacchezza implacabile che mi siede esausto in un posto qualunque, quando tutti attorno brindano mangiano e pregano

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: