A COME…

L’AMOR CHE MOVE IL SOLE E L’ALTRE STELLE

Buon Sabato, carissimi tutti, abbiamo capito che le parole hanno un motivo d’essere, che forse in epoche antiche ne conoscevano meglio il valore, oggi non ci diamo peso perché, che vuoi che sia…son solo parole ed invece, tagliano, colpiscono, ammaccano, feriscono, distruggono e non ce ne accorgiamo…perché pensiamo a noi stessi al nostro orto.

STIAMO RISCHIANDO DI VIVERE IN UNA SOCIETA’ DEL “MORS TUA VITA MEA” davvero è ciò che vogliamo?

Vivo su una strada in centro città ma parecchio trafficato passano max di 30 minuti prima che qualcuno non imprechi contro qualcun’altro.

Perché ci siamo ridotti a tanto odio? che sta succedendo?

L’odio non porterà mai nulla di buono. LO SO BENISSIMO CHE A VOLTE SI VORREBBE SPACCARE TUTTO, SI VORREBBE SCAPPARE CHISSA’ DOVE, URLARE COME PAZZI VERSO L’ORIZZONTE. Lo so…ma non riesco ad odiare…

La mia anima me lo impedisce…la luce che abbiamo dentro quando ci lasciamo pervadere è amore puro.

perchè ci concediamo di perderci? Siamo unici ma uniti, pensate per un momento, se domani vi svegliaste e vi ritrovaste ad essere il solo umano sul pianeta…attorniato da una natura che si riprenderebbe il suo posto prima di quanto si pensi…soli.

……

lo so…l’ho esasperato il pensiero…nessuno da odiare…nessuno da giudicare…nessuno da etichettare…nessuno da insultare…NESSUNO DA AMARE…tranne te stesso.

guardate un attimo questo video prima di continuare, per favore.

diamo davvero così tanto per scontato, sta per diventarlo la nostra esistenza…come si fa ad essere creature meravigliose se nemmeno ce ne rendiamo conto

1200. È il numero di volte che tutto il DNA (Acido Desossiribonucleico) del corpo umano, se disteso, percorrerebbe il tragitto Terra-Sole, pari a 150 milioni di chilometri. Per svolgere la sua funzione in uno spazio microscopico come il nucleo delle cellule, il DNA subisce un processo di fortissima compattazione, raggomitolandosi su se stesso e diventando anche 20.000 volte più piccolo rispetto alla sua forma distesa.

28. I giorni che impiega la pelle per rinnovarsi completamente. Ogni ora milioni di cellule epidermiche desquamano dalla nostra superficie corporea senza che ne abbiamo la minima percezione: dopo quattro settimane, sono state completamente sostituite da cellule neo-sintetizzate. Non siamo così diversi da rettili e insetti: è come se facessimo una muta ad azione lenta e graduale.

100.000. I chilometri di lunghezza del sistema circolatorio tra arterie, vene e capillari: si farebbe ben prima a percorrere 10 volte il diametro della Terra.

100 i miliardi di cellule tumorali che ogni giorno si sviluppano nel corpo umano. Nella norma, nessuna di queste è effettivamente causa di un cancro, altrimenti la specie umana si sarebbe estinta e non da poco. Come mai? Semplice: quando una potenziale cellula tumorale riconosce un malfunzionamento nel proprio processo di crescita, attiva dei meccanismi di autodistruzione che le impediscono di proliferare: così, l’integrità dell’organismo è preservata.

1,2. I watt di potenza del cuore, paragonabile in termini energetici ad una lampadina a basso consumo. Lavorando per un’ora, il cuore produce tanto lavoro da poter sollevare di un metro una Fiat Punto: esiste miglior altra forma di energia rinnovabile?

Il resto dei dati li trovate qui: in “la macchina perfetta”

e già qui c’è da perdersi…guardatevi allo specchio alla mattina e ditevi TI AMO, quello che faccio è parlarvi come fratelli e sorelle.

Apro il cuore perché è quello che muove tutto, è quello che rende UMANI è la capacità di aver pensieri, di essere liberi di avere idee ma ben consci del rispetto altrui.

La mia libertà finisce quando inizia quella di un altro si dice.

Amore genera gentilezza, amore genera amore, rispetto…è vissuto un uomo tanto tempo fa…lo chiamavano Gesù, predicava l’amore ma è facile prendere per matti visionari e utopistici certi messaggi se non arrivano dove devono arrivare.

L’anima che abbia ricordo o meno di sé, convive con il corpo e la mente, dialoga con loro, c’è una luce e credetemi, dentro ognuno di voi che nessuno nemmeno voi stessi potrete mai spegnere MAI quella luce è ciò che illumina il cammino.

Guardatela, capitela, avvicinatevi a lei, osservatela, assorbitela, fatela vostra nell’insieme imprescindibile del tutto.

Non so che tempi arriveranno, ma so che ogni tipo di piccolo gesto mosso d’amore, che sia un sorriso, un grazie, un’aiuto, una carezza qualsiasi, genererà sempre qualcosa. Ricordatevi l’acqua e fatelo perché ne sentite la spinta il bisogno la necessità.

Non siamo qui per salvare nessuno con missioni apocalittiche, siamo qui mie cari amici d’anima per trovare la nostra essenza e donarla cosicché anche gli altri trovino la loro, tutto qui.

Vi voglio bene. Abbiate cura di voi.

Vi lascio un’altro video che stavo ascoltando mentre lasciavo il pensiero fluire

16 pensieri riguardo “A COME…

  1. Bello!!! il video dei pianeti è fantastico…Concordo..
    E penso a una vecchia canzone…dei tears for fears..
    seminando amore..
    Grazie…..
    Ti amo non lo dico a nessuno …più.
    Ma chissà.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: