VIAGGIO NELLA MEDITAZIONE PARTE II

IL FOCUS SCACCIA PENSIERI

il tempio più sacro al mondo è dentro di te

Buon Lunedì miei carissimi e carissime. dopo qualche spot intermedio per conoscer altri aspetti legati al corpo energetico, oggi passiamo alla seconda parte della meditazione.

Raggiunta una certa soglia di capacità nell’entrare in fase di relax profondo, il secondo passaggio sarà riuscire, sempre mantenendo la respirazione lenta e profonda ed i muscoli rilassati, a focalizzare un piccolo punto ovviamente con la vista del pensiero.

Come fare

Cominciate ad occhi chiusi, dopo qualche minuto di relax già effettuato, ad immaginare (poi riuscirete proprio a vederlo anche se ad ora vi sembrerà strano) un puntino luminoso al centro della vostra fronte, ed ogni volta che il pensiero andrà su altro, cosa del tutto naturale, dovrete cercare inspirando profondamente di concentrarvi sul puntino, potete anche pensare alla forma, al colore alla luminosità senza più pensare a ciò che vi aveva distolto l’attenzione qualche attimo fa.

Questo serve, in queste fasi iniziali per far sì che scarichiate i pensieri continui della vita frenetica, lavoro, bimbi, corsi, spesa, cena, rate del mutuo, la macchina ecc, cosicché da permettere alla mente di rilassarsi.

Questo passaggio è tra i più laboriosi, stancherà più del normale perché è come se io costringessi me stessa a scrivere usando le dita dei piedi, è una vera e propria rieducazione del pensiero.

Il cervello è come un vaso da riempire di acqua, se continuo a rovesciarci dentro liquido prima o poi trabocca ma se gli concedo il tempo di essere usata quell’acqua già presente, quando andrò a riboccarla non correrò il rischio che travasi.

Se in un campo pianto mais e lo curo crescerà del mais robusto e buono ma se in mezzo per riempire inizio a piantarci frumento, soia, girasoli senza nemmeno curarlo, probabilmente diverrà una distesa aggrovigliata di specie, sempre che possa crescere qualcosa. Questo è il nostro cervello giornalmente, invece di prendersi curo di ciò che viene piantato continuiamo a cospargere molteplici tipi di semi fino a creare il caos.

Il concetto è molto semplice, andare a far la spesa con una lista o andarci facendoci coinvolgere dall’acquisto di impulso, una delle prime strategia del marketing tra l’altro.

Riuscire ad avere una mente calma influisce sulla corretta elaborazione di tutte le informazioni anche quelle che provengono dal corpo. Sistemare i cassetti mentali apporta benefici non solo nella sfera psichica ma anche a quella del corpo.

Resta solamente di provare a realizzare questo focus, come dico sempre non buttatevi giù siate sereni e tranquilli, il tempo è assolutamente personale per ognuno. E se doveste iniziare a vedere cose o sentirvi come “staccare” dal corpo non spaventatevi respirate con calma adagio e sappiate che tutto questo è l’inizio di un percorso straordinario.

Per qualsiasi cosa, io sono a portata di messaggio!

C’è una novità per chi ha telegram ho aperto un gruppo che si chiama ErbedelBenessere, lo riconoscete dal logo, dove posterò dei piccoli podcast, potete iscrivervi od inviarmi la richiesta tramite telegram.

Grazie come sempre!

6 pensieri riguardo “VIAGGIO NELLA MEDITAZIONE PARTE II

  1. Ciao Alessia, ciao a tutti.. buon lunedì…!!!
    Io ho iniziato ieri la mia prima meditazione (o la seconda dopo il “viaggio nel tempo” di una settimana fa.. ), guidata con voce (da cd..).. E qualcosa è successo. Sicuramente ero molto più rilassata e tranquilla e ho anche visto o immaginato una luce, un giardino, scale, una figura… Poi però sono tornata nel mondo e ahimè la calma è quasi scomparsa. Purtroppo ho addosso una grande rabbia che difficilmente riuscirò a fare fuori facilmente ma ci sto provando… Grazie per i sempre ottimi consigli, Alessia!

    "Mi piace"

    1. Benissimo!!!! Ottimo Enza son molto felice per te per questa tua esperienza! Per la rabbia, guarda ho avuto modo di leggere un libro anni fa che mi regalarono e quindi lo lessi era di Luise Hayle mi pare si scriva e si chiama “come guarire la tua vita” prova sennò a parlare con Giusy che segue il mio blog c’è sempre un modo per superare gli stati! Io avevo rabbia nei confronti di mia madre e grazie alla meditazione sono riuscita a perdonare me per questo e lei ed a capire, parlo della mia esperienza, che prima di essere genitori sono persone che sbagliano come noi e hanno paure e i loro problemi! Purtroppo la sua rabbia repressa L ha fatta ammalare e nel
      Giro di poco se l’è portata via ormai 6 anni fa ma ho imparato, spero almeno, da questa purtroppo triste vicenda della vita! Non arrenderti mai che c’è sempre una soluzione a tutto sempre!

      "Mi piace"

      1. Grazie Alessia, purtroppo per questa situazione non c’è soluzione… Ma andrò a cercare quel libro… Ho tanto da leggere ultimamente.. La lettura mi ha sempre aiutato fin dai lontani tempi universitari.. Beh, diciamo l’altro ieri.. ahahah.. Mi spiace per tua madre.. Purtroppo ti capisco.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: