SPEZIE ESOTICHE SCONOSCIUTE

8 NUOVE INCREDIBILI PIANTE DA CONOSCERE ASSOLUTAMENTE!

un nuovo viaggio sta per iniziare…

Buongiorno carissimi amici di lettura ed Herb’s Hunters aspiranti, è passato qualche giorno dall’ultimo viaggio che abbiamo fatto, direi di prendere dal cassetto il passaporto, buttare nello zaino lo stretto necessario! Andiamo in posti esotici…qualche costume…si va bene, ma poi scarpe comode, forbici, sacchettini, filtri e un quaderno con matita.

Oggi conosceremo da vicino alcune delle spezie esotiche poco conosciute ai più, una l’abbiamo già incontrata l’ANNATTO, ve lo ricordate?

Annatto in arrivo dal Sud America, con le sue note saporite tra la noce moscata, il lime e la violetta. Non mi soffermo, avendone già parlato, per chi non lo conoscesse vi invito ad andare a leggere l’articolo scorrendo sul blog oppure vedervi il video qui sotto.

SOMMACCO

Originario del Medio Oriente, ma molto diffuso nella nostra Sicilia, per il resto o quasi d’Italia è pressoché sconosciuto.

Caratterizzato da un sapore agrumato, viene usato spesso nelle grigliate di pesce o nelle marinature.

  • Antiossidante, essenziale per abbattere i radicali liberi. Il sommacco è uno degli alimenti col più alto potere antiossidante al mondo. Grazie a questa proprietà il succo di sommacco può essere utile a ridurre le infiammazioni dei tessuti muscolari;
  • Antibattericheantipireticheantifunginediuretiche e antinfiammatorie;
  • Abbassa i livelli di glicemia nel sangue (frutto)
  • Cardioprotettore, purifica il sangue dalle tossine;
  • Combatte colesterolo ed abbassa i trigliceridi
  • interferisce con alcune proteine responsabili dell’osteoporosi;
  • Anticancerogene, anche se per il momento questa proprietà è stata studiata solo in laboratorio. Si è visto che il suo utilizzo può contrastare in modo significativo lo sviluppo di neoplasie al colon retto, ma anche al pancreas, al seno, alle ovaie e al sangue, come la leucemia. La resina presente nell’arbusto può inibire la formazione dei vasi sanguigni che nutrono i tumori.

CONTROINDICAZIONI

Il sommacco appartiene alla famiglia degli anacardi e del mango e quindi non può essere assunto da chi è allergico a questi alimenti.

I suoi frutti non possono essere consumati freschi e crudi perché risulterebbero velenosi.

NIGELLA SATIVA

Originaria del Medio Oriente, il sapore è tra il cumino verde ed il pepe.

La Nigella Sativa, l’abbiamo incontrata parlando del Cumino, è infatti conosciuta con il nome di Cumino Nero. Trovate l’articolo inerente qui sul blog od il video nel canale YouTube Erbe del Benessere.

Antiossidante, anti diabetica, lenitiva dell’apparato respiratorio, immunostimolante, analgesica, antimicrobica, antinfiammatoria, spasmolitica e bronco dilatatore.

È particolarmente apprezzata per le attività terapeutiche ed estetiche. Il suo olio è un concentrato di proprietà curative.

Come vedrete dal video o dall’articolo dedicato al cumino dove parliamo appunto di questo tipo di cumino nero, secondo studi, ci troviamo dinnanzi ad uno dei più potenti antitumorali.

PANDAN

Originario del Sud Est Asiatico. Il sapore delle foglie ricorda la vaniglia, la nocciola o il cocco. In Tailandia lo usano per aromatizzare l’acqua anche nei ristoranti.

Inserito nella lista dei superfood grazie alle molteplici proprietà curative:

  • Lenitivo: da sollievo in caso di problemi di pelle, stomaco e male alle orecchie.
  • Analgesico, antinevralgico: cura mal di testa non solo di tipo tensivo
  • Febbrifugo: abbassa la temperatura in caso di febbre alta
  • Cicatrizzante: ferite cutanee
  • Immunostimolante: mantiene il corpo in salute

Sta raggiungendo la popolarita nell’uso culinario quanto il Matcha. Dona infatti ai piatti una tipica colorazione verde brillante.

Alligator Pepper

Originario dell’Africa Occidentale, ha ovviamente il sapore del pepe ma con una nota di limone.

  • Immunostimolante: rafforza il sistema immunitario
  • Afrodisiaco: stimola il desiderio sessuale e la libido
  • Lenitivo: cura i problemi legati ai dolori dell’apparato digestivo ed osseo
  • Antibatterico a largo spettro
  • Cicatrizzante: cura e lenisce ferite della pelle
  • Antiossidante: combatte l’invecchiamento cellulare
  • Antinfiammatorio
  • Astringente: combatte le infezioni intestinali
  • Anti-stipsi
  • Digestivo

ACACIA AURICULIFORMIS O ACACIA AUSTRALIANA

Origine la si capisce dal nome Australiana, il sapore caratteristico dei semi di questa pianta richiama le note della nocciola tostata, del caffè e della cioccolata.

  • Antibatterico: utile per tenere sano il cavo orale, infatti combatte l’alitosi, gengiviti e stomatiti
  • Astringente: combatte casi di gastroenterite e la diarrea
  • Antifiammatorio: combatte tosse e mal di gola
  • Espettorante: libera le vie respiratorie dal muco in eccesso e dal catarro
  • Antiacido
  • Antitumorale: alcuni studi recenti hanno dimostrato come gli estratti della pianta contribuiscano ad evitare le degenerazioni cellulari alla base della formazione di alcuni tumori
  • vitamine: vitamina A, vitamine B – B1 – B2 – B3)
  • sali minerali: ferro, calcio, magnesio, fosforo, zinco, sodio, potassio.
  • oli essenziali

Per ultimo ho tenuto il pezzo forte, una spezia che non deriva da una pianta ma da un animale, viene inserita tra le spezie perché una volta raccolta viene finemente triturata ed inserita nelle pietanze. Che cos’é?

Ambra Grigia

Rara più dell’oro e vale più dell’oro, si tratta di un prodotto intestinale dei capodogli, materiale leggero che galleggia o si deposita nei fondali marini. Viene raccolto ovviamente tramite immersioni sottomarine o per qualche fortunato, dopo una marea, sulla spiaggia. Pensate che ad un uomo è accaduto di raccoglierne un pezzo dal valore di 61 mila dollari.

Ma conosciamo bene questa Ambra Grigia

Gli antichi Egizi bruciavano l’ambra grigia insieme all’incenso all’interno dei templi o durante cerimonie religiose, mentre i Cinesi impiegavano questa sostanza come medicinale e afrodisiaco; Arabi ed Europei utilizzano l’ambra grigia anche come ingrediente pregiato per arricchire l’aroma di alcune pietanze.

L’ambra grigia è il frutto dei processi digestivi delle tre specie di capodoglio conosciute (Physeter macrocephalusKogia breviceps e Kogia sima), enormi cetacei noti per nutrirsi di grandi cefalopodi e pesci: le parti molli delle prede entrano nel tratto intestinale mentre quelle dure e indigeribili, vengono di solito rigurgitate ed espulse dalla bocca.

In qualche caso alcuni frammenti ossei o chitinosi riescono a raggiungere l’intestino, innescando un’irritazione delle pareti del tratto digestivo che da origine al processo di formazione dell’ambra grigia.

Origine quindi è Oceanica ed il sapore sembra sia simile ad un muschiato ma dolce.

Viene impiegata nella cristalloterapia per ripulire le energie dell’aura. Non sono stati registrati benefici ad uso interno di questo tipo di Ambra.

Era sicuramente curioso parlarne, ovviamente viene impiegata nell’industria profumiera e cosmetica per la sua fragranza. Da non confondere con l’ambra (resina fossile o succinite) che deriva dagli alberi.

Ma non occupandomi di gemmologia o mineralogia, mi fermo qui!

Grazie di aver letto questo articolo. Al prossimo viaggio!

11 pensieri riguardo “SPEZIE ESOTICHE SCONOSCIUTE

  1. Buongiorno Alessia e tutti blogger e lettori!
    Oggi davvero notizie curiose.. Non sapevo nulla di queste preziose spezie esotiche.. Mi ha lasciato di stucco l’Ambra grigia.. Insomma non è tutto ambra quello che luccica, d’ora in poi..
    Finalmente è venerdì. Buon weekend!

    Piace a 1 persona

      1. Sicuramente qualcosa troverai.. Da buona “gemellina”?!! A lunedì..!! Un abbraccio granatoso dalla Torino granata, ovvero praticamente tutta.

        Piace a 1 persona

  2. Ah leoncina, allora, ho toppato. .ah e sei anche degli anni 70.. Complimenti! Io cancro.. ma sono più vecia. ahahhah.. a prestooooooooo ti aspettiamo con Mago Magoo amico mio..

    Piace a 1 persona

  3. ehi, sai che non ne conoscevo nemmeno una!? Eppure ho un bel cassetto di spezie, 🙂 Quando riapriranno e si potrà andare in giro, in città, me ne procurerò qualcuna. Adoro la noce moscata e anche il lime 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi a Enza detta Masha Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: