I SALI PIU’ RARI E PREZIOSI AL MONDO

QUALE SALE SCEGLIERE? TIPI DIVERSI PER OGNI ESIGENZA

Ci dev’essere qualcosa di stranamente sacro nel sale. Lo ritroviamo nelle nostre lacrime e nel mare.
(Khalil Gibran)

Sabato! Mi auguro, miei cari lettori, che stiate rilassandovi e riprendendovi dalla settimana appena passata. Oggi partiamo amici miei, prendete lo zaino, sarà un altro dei nostri percorsi ma non tra i colori del curry ma tra i tipi di sale più preziosi al Mondo!

Approderemo in Australia, passeremo per la Bretagna, visiteremo l’alta vetta dell’Himalaya, senza farci mancare la Camargue, la Persia, i colori della Danimarca, dell’India, il fascino cristallino di Cipro, dell’arcipelago Hawaiano ed i panorami del Perù. Un viaggio saporito, attorno al Mondo…andiamo!

Sale Blu di Persia

Proviene dalle millenarie miniere di sale dell’Iran. Il sale blu è molto raro e la sua particolare colorazione è dovuta alla silvinite, minerale che normalmente si presenta di colore giallo o rosa e che soltanto rarissimamente prende la tonalità blu. Ha una sapidità molto decisa ed un retrogusto leggermente speziato.

Lo si utilizza come il sale da tavola per condire, sia tritato che in grani, per decorare piatti ricercati data la sua scarsa reperibilità. In commercio esistono sali blu con coloranti ma non hanno nulla a che fare con quello originale.

questo tipo di sale ha molte proprietà benefiche: oltre ad avere alto potassio e magnesio, è ricco di calcio, migliora dunque la salute di ossa e denti, aiuta il sangue nel processo di coagulazione ed influisce positivamente sulla salute dei muscoli.

Sale Rosa dell’Himalaya

Arriva dall’Asia, sui contrafforti dell’Himalaya, in strati geologici, dove si trovava un vasto oceano 200 milioni di anni fa. Il sale rosa dell’Himalaya è un sale fossile che risale ad un’epoca nella quale, l’ecologia marina era vergine da qualsiasi traccia d’inquinamento. La purezza è uno degli elementi che rendono il sale rosa dell’Himalaya unico al mondo. I cristalli, nelle diverse tonalità di rosa, comprovano il suo altissimo contenuto in minerali naturali che lo rendono il più ricco e completo al mondo.

E’ l’unico sale al mondo a contenere tutti gli 84 oligoelementi di cui abbiamo bisogno nelle giuste proporzioni e, cosa non da poco, non è raffinato, cioè non è trattato chimicamente in alcun modo.

Il sale rosa dell’Himalaya ha un gusto meno aggressivo e non copre i sapori degli altri cibi, ma li accompagna e li esalta. Grazie agli oligoelementi presenti (a differenza del sale tradizionale, puro cloruro di sodio) non crea ritenzione idrica ed è ottimo per chi ha problemi di ipertensione. Migliora la salute dell’apparato digerente e intestinale, è un ottimo anti-age contrasta i radicali liberi, riequilibra il Ph a livello cellulare, favorisce il riposo regolarizzandolo e rendendolo più sano qualitativamente, previene crampi muscolari e regola i livelli di acqua nell’organismo. Protegge la salute di reni ed ossa.

Sale Grigio di Bretagna

Il sale grigio di Bretagna è un sale di alta qualità raccolto secondo l’antico metodo celtico, è uno dei più famosi al Mondo. Il colore è dovuto ad una particolare tipologia di argilla che depositandosi sui fondali delle saline va a nutrire il sale e a donargli, assieme ai minerali, la caratteristica colorazione grigiastra.

E’ un sale antichissimo famoso e conosciuto già in epoche remote.

Ha un sapore ricco ma non troppo salato, questa caratteristica lo rende adatto sia alla cucina di tutti i giorni sia agli appassionati di alta gastronomia. Caratteristica unica di questo sale, il lieve ma marcato retrogusto di salsedine. Il magnesio contenuto al suo interno è naturalmente in giuste quantità il che apporta un aumento di attività cellulare, stimolando le attività dei globuli bianchi e rinforzando le difese immunitarie, le capacità muscolari e regolando battito cardiaco e la pressione sanguigna.

Sale della Camargue o “Fleur de Sel”

Una delle tipologie di sale più preziose al mondo per il particolare metodo di raccolta, effettuata esclusivamente a mano ed il fatto che, solo durante la notte avvenga la magia grazie all’escursione termica, questa infatti, fa sì che la superficie delle saline cristallizzi leggermente creando così questo pregiatissimo sale.

Ha una consistenza fine e croccante , inimitabile per il suo caratteristico aroma dolciastro. Caratteristica che permette un uso variegato in cucina. Ricco di magnesio e potassio e non addizionato di sodio, il fior di sale, essendo naturale al 100%, non provoca ritenzione idrica ed evita quindi anche l’affaticamento di reni e fegato.

Sale Rosso Alaea

La sua colorazione è dovuta ad un’alta concentrazione di ferro. Questo sale vede le sue origini nell’arcipelago delle Hawaii. La leggenda vuole che durante un violentissimo tifone i fiumi ingrossati trascinarono l’argilla rossa Alaea verso le coste, lì si depositò in grosse pozze d’acqua causate dalle maree e proprio dall’incontro tra l’acqua del mare e l’argilla rossa, nacque questo sale.

Il suo sapore intenso di frutta secca tostata lo rende particolarmente indicato per piatti di pesce grigliati o carni.

L’argilla rossa è composta da 80 diversi minerali naturali, tra cui potassio e magnesio, nutrienti che son passati a questo sale i cui micronutrienti presenti aiutano a regolare la pressione sanguigna, mantengono forti le ossa. Rispetto al sale da cucina, il sale rosso delle Hawaii apporta meno sodio ed è ricco di ossido di ferro.

Sale Nero – Black Lava

È un sale marino, anch’esso di provenienza Hawaiiana, dalle caratteristiche straordinarie. Ottenuto secondo un’antichissima ricetta del luogo, è un sale povero in sodio. Viene lasciato asciugare al sole e al vento delle isole Hawaiiane, acquisisce la sua caratteristica colorazione nera, grazie alla presenza sui fondali di carbone vegetale che conosciamo per le naturali caratteristiche depurative.

Il sapore del sale nero è amaro, secco e netto nei profumi, leggermente solforico e con note di affumicato.

Il carbone vegetale contenuto in questo sale è noto infatti, per le sue proprietà digestive e disintossicanti, dona benefici a livello gastrico e intestinale caratteristiche che lo rendono ben conosciuto anche in ambito farmaceutico.

Sale Verde

Il Sale Verde delle Hawaii è un sale marino naturale, si presenta in grani grossi, tradizionalmente miscelato con estratto di foglie di bamboo che gli dona questa caratteristica colorazione verdastra ed un irresistibile aroma speziato. Un sale unico anche nel gusto intenso e dalle tonalità quasi dolci.

I benefici legati a questo sale vanno assegnati, in tal caso, alle foglie di bambù che sono ricche di aminoacidi, antiossidanti, vitamine e minerali quali calcio, fosforo, ferro, tiamina, riboflavina, niacina e vitamina C. Ottimo antiossidante, rafforza le ossa, aumenta la memoria ed è utile in caso di anemia.

Sale Nero di Cipro

Raccolto dalle acque dell’isola di Cipro, questo sale viene arricchito con carbone vegetale ottenuto dalla combustione delle cortecce di legno dolce, quali tiglio, betulla e salice che gli conferiscono il tipico colore.

Ha un sapore leggero e delicato e una consistenza croccante

Il carbone ha un forte potere assorbente che viene sfruttato nella cura di malattie intestinali, intossicazioni e avvelenamento. Grazie a questa aggiunta vegetale al sale, ci si trova di fronte ad un’azione detox leggera. Il carbone inoltre, agevola la funzionalità intestinale contrastando il gonfiore addominale e l’accumulo di gas. Il sale nero facilita dunque, l’eliminazione delle scorie tossiche nel nostro organismo.

Sale marino affumicato della Danimarca

Questo è un sale puro di origine marina, affumicato a legna secondo le antiche procedure Scandinave. Durante l’affumicatura naturale effettuata con legna di faggio, il sale si arricchisce del tipico sapore ricco ed intenso adatto ad una cucina ricercata.

I benefici e le controindicazioni del sale affumicato sono le medesime del sale marino e del salgemma e riguardano la presenza di sodio. Se assunto nelle giuste quantità, il sodio risulta benefico per il nostro organismo perché favorisce l’equilibrio dei liquidi. Il potassio presente, contribuisce alla trasmissione degli impulsi elettrici nel cervello ed inoltre svolge anche una funzione battericida.

Sale Maldon

E’ un sale dalla caratteristica cristallizzazione in fiocchi piramidali, dalla colorazione bianca, viene prodotto nel piccolo villaggio Inglese di Maldon da cui il prodotto ne prende il nome.

Questo sale è amatissimo dagli chef, ha la caratteristica di esser stato il primo sale gourmet commercializzato in Europa. Il granello friabile e l’incredibile scioglievolezza, lo rendono particolarmente adatto a tutte le pietanze che necessitano di un sale che si sciolga molto rapidamente. Non è caratterizzato da toni di gusto particolari, il suo punto di forza sta nella friabilità.

Non ha benefici particolari, segue le caratteristiche del sale di iodio. Attenzione pertanto ad utilizzarlo in caso soffriate di ipertensione.

Sale Rosa del Perù

E’ un sale antichissimo le cui origini si intrecciano con le leggende del popolo Inca. Pur provenendo da Maras, luogo situato ad oltre 3000 m di altezza, si parla comunque di un sale marino! Un bacino di acqua salata è infatti situato proprio sotto questo villaggio. La caratteristica più affascinante di questo sale è il metodo estrattivo: gli abitanti non devono far altro che scavare piccole pozze nel terreno, per far affiorare l’acqua salata del bacino, che permetterà loro di preparare questo incredibile sale.

Anche questo sale è molto delicato al palato ma non ha note particolari.

È un ottimo disinfettante e per questo è ideale per preparazioni idrosaline da utilizzare nella cura di disturbi come raffreddore, dermatite, congiuntivite, verruche.

Sale Murray River

E’ un sale che viene naturalmente estratto dall’acqua del più importante fiume australiano, Il Murray River, viene raccolto sotto forma di fiocchi che si presentano in una colorazione simile alla pesca. Il Murray River ha una consistenza che si avvicina maggiormente a quella dei Corn Flakes. I vantaggi di un granello così sottile sono ovviamente molteplici: primo su tutti l’incredibile friabilità che al palato risulta croccante.

Sicuramente si tratta di un tipo di sale di eccezionale purezza e con un gusto delicato.

Ha un’alta concentrazione di minerali come magnesio e calcio.

Sale Kala Namak

E’ un sale le cui origini si intrecciano alla cultura Indiana. La sua colorazione violacea, l’odore ed il sapore sulfureo sono senza dubbio le tre caratteristiche più affascinanti di questo sale particolarmente adatto alla cucina vegana ed ai soggetti intolleranti alle uova che in questo sale, ne ritrovano il sapore.

In cottura l’odore e il sapore intensi si smorzano notevolmente per lasciare semplicemente un delicato e gradevole retrogusto.

La medicina ayurvedica indiana lo consiglia per aiutare a risolvere problemi legati all’apparato digerente come stipsi, indigestione, bruciore di stomaco, gonfiore addominale. Ha proprietà lassative e viene utilizzato anche nella produzione di dentifrici, in combinazione con altri ingredienti vegetali.

Il viaggio è stato un pò più lungo del solito, mi auguro piacevole, diciamo che abbiamo dato un tocco sapido al Sabato!

Grazie a tutti come sempre!

Alessia

7 pensieri riguardo “I SALI PIU’ RARI E PREZIOSI AL MONDO

Rispondi a unallegropessimista Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: