CATTIVA DIGESTIONE E ACIDITA’?

UNA MIA CARISSIMA AMICA UN GIORNO MI DISSE…I “ROSPI” O LI SPUTI O LI “CAGHI” PERDONATEMI LA PAROLA MA QUANDO CI VUOLE CI VUOLE!

Le cose dolci da gustare si dimostrano amare da digerire.”
<WILLIAM SHAKESPEARE>

I pesi bisogna toglierseli di dosso, i disturbi legati alla difficoltà digestiva od ai riflussi gastrici, nel XXI secolo, ormai son più legati a stati emotivi, quindi psicosomatici, che ad altro. Lo stile di vita che facciamo oggi non ci porta di certo a tavola per ore, cosa che in realtà ci darebbe del tempo per staccare un po’, infatti i livelli di stress odierni, legati ad un’abitudine alimentare “mordi e fuggi” sicuramente non aiutano.

Lo “stress” causa un difetto di motilità gastrica ed intestinale alterandone i processi digestivi e causandone una riduzione della velocità di svuotamento gastrico e un’alterata motilità dell’intestino: dispepsia funzionale e sindrome dell’intestino irritabile; queste patologie funzionali determinano anche un anche un incremento del reflusso gastroesofageo. 

Moltissime persone ne soffrono e quindi vediamo rapidamente quali tisane o rimedi naturali possono aiutare in questi casi.

Bisogna innanzitutto dire, che per evitarlo bisogna evitare cioccolata, caffé, alcool e tè aromatizzati industrialmente. Perché? molto semplice, vengono addizionati di sostanze come insaporitori che potrebbero, in taluni casi, creare problemi di acidosi. Altra storia se parliamo di tisane home made.

Reflusso acido, la tv è piena di pubblicità e non è un caso sappiatelo, dai dati dell’OMS l’incremento di tali problemi nell’ultimo ventennio ha visto impennate da far intimorire chiunque. Però, come sempre, vi sono modi per evitare di ricorrere alla farmacologia industriale e prendersi cura dei propri apparati digestivi in modo naturale.

Reflusso e bruciore gastroesofageo

Altea, malva, lichene dell’Islanda e calendula sono piante ricche di mucillagini per cui vanno a creare quel film protettivo all’interno delle pareti dello stomaco. Iperico, liquirizia, passiflora, camomilla, consolida maggiore, perché piante ANTINFIAMMATORIE.

Eccole qui sopra, le nostre piante d’oro contro il reflusso ma andiamo a vedere come assumerle, in realtà come sempre tramite infuso, da prendere prima dei pasti (consigliato in caso vogliate utilizzare le piante con mucillagini) o subito dopo i pasti per le altre.

Il procedimento è sempre lo stesso, acqua portata ad ebollizione, tolta dal fuoco, versate, per una tazza di tisana, un cucchiaino raso di pianta essiccata (son facili da trovare ormai anche le grandi catene nel reparto spezie o reparto bio le hanno) per atre, più particolari, ricorrete alle erboristerie.

Digestive contro gonfiori e crampi addominali

Genziana, zenzero, menta piperita, tarassaco, finocchio, cumino, angelica, senna ed altea per curare anche problemi come, nausea, costipazione ed indigestione.

Queste piante sono antinfiammatorie, carminativa ed antibatterica, gastriche, digestive e toniche.

Usate sempre il cucchiaino da caffè per dosare, 1x tazza. In questo caso assumelete dopo i pasti sia a pranzo che a cena.

Buon infuso a tutti! Potete associare non più di 2 piante tipo cumino e zenzero, genziana e menta piperita, camomilla e iperico, in questi casi buona tisana a tutti!

p.s. sembrerà strano ma contro i disturbi gastrici c’è pure il limone quindi potete usarlo per insaporire l’infuso o le tisane. Se volete utilizzate un cucchiaino di miele per addolcirle.

A domani!!

7 pensieri riguardo “CATTIVA DIGESTIONE E ACIDITA’?

  1. Grazie Alessia, eh si, quanti crampi e quanti rospi.. Concordo!! Purtroppo coi ritmi di oggi e i tempi incerti e dolorosi, ci vuole una bella tisana a base di tarassaco, genziana o altro .. Per fortuna reflussi, almeno io quasi niente, ma crampi e qualche gonfiore addominale ogni tanto proprio per la vita frenetica e complicata.. Eccome!! A domani!

    Piace a 2 people

    1. Un cucchiaino raso di malva in una tazza di acqua bollente lo si lascia infondere per 15” si filtra e si bene tiepido, c’è anche olio essenziale! Basta prendere una goccia e diluirla con due di olio vettore come olio di oliva, assumerla una volta al gg alla mattina stomaco vuoto xke è concentrata di conseguenza è preferibile così

      Piace a 1 persona

Rispondi a Alessia Sartorati Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: